31 Ottobre 2020
  • 23:39 Come può aiutarvi il gel disinfettante per le mani?
  • 22:42 Macinacaffè manuali: vantaggi e indicazioni
  • 20:08 Il miglior tagliabordi per uso domestico
  • 14:14 Biotrituratore e diverse stagioni
  • 11:15 Non tutti i ciclocomputer hanno buoni display

Quando si vuole davvero preparare la nostra uscita in bicicletta di sicuro un ciclocomputer ci consente di avere quel tocco di tecnologia e anche di sicurezza in più che stiamo cercando. Ormai fare attività all’aperto con il nostro ciclocomputer però spesso può essere faticoso se non scegliamo con cura il modello che meglio ci permette di fare tutto ciò che vogliamo. Infatti non tutti i ciclocoputer hanno effettivamente il display migliore, specialmente da usare in esterna Il sole può essere una barriera davvero ostica se scegliamo un dispositivo con un display non ottimale e che quindi non ci permetterà l’uso del ciclocomputer in maniera agile. Essenzialmente il display può risentire infatti molto della presenza dei raggi solari e ci impedisce in pratica di visualizzare al meglio tutte le funzioni del ciclocomputer, inoltre è bene curarsi di prendere modelli che sono pensati proprio per gli esterni, quindi non rischiare che si rovinino a causa degli agenti atmosferici. Il display di alcuni dispositivi non ha la tecnologia idonea infatti che ormai è necessaria per ovviare a tutti i problemi che possono esserci all’esterno.

Quasi tutti i ciclocomputer hanno un display ormai di tipo digitale, a parte una serie di modelli che prediligono ancora lo stile vintage con quadranti a lancette. Il display digitale di base ci permette quindi la lettura dei dati in modo intuitivo e soprattutto immediato, e rende davvero semplice il monitoraggio costante anche quando stiamo guidando la nostra bicicletta, delle varie attività. Abbiamo la possibilità di avere una serie di dati in unica lettura, considerate le dimensioni stesse del display. In alcuni modelli ci è consentito avere in un unica schermata tutti i riferimenti di cui abbiamo maggiormente bisogno: come ad esempio il tachimetro, il contachilometri, o anche il rilevatore di pendenza. Se poi ci addentriamo nel menù abbiamo anche la possibilità di passare alla lettura di altri dati meno utili magari sul momento, ma comunque importanti da conoscere. Tutto questo ci viene permesso anche andando ad installare correttamente il ciclocomputer sul manubrio.

Ad oggi è consigliato preferire quindi modelli che presentano dei display di dimensioni discrete, idonei alla lettura. Un display grande e ben illuminato ci consente anche una facile lettura dei menù e una consultazione più efficace. Per conoscere i prezzi e anche le offerte di questi prodotti cliccate sul link e visitate questa guida sui gps da ciclismo.

admin

RELATED ARTICLES